Visualizzazione post con etichetta Poltergeist(2015). Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Poltergeist(2015). Mostra tutti i post

giovedì 16 luglio 2015

Poltergeist 2015

Titolo: Poltergeist 2015
Regia: Gil Kenan
Anno: 2015
Paese: Usa
Giudizio: 2/5

Griffin - papà Eric, mamma Amy, figlia adolescente Kendra, ragazzino Griffin e bambina Madison - arrivano nella nuova casa che hanno comperato. Non è granché, ma il prezzo è buono ed Eric è appena stato licenziato. Madison si ambienta subito, mentre Griffin è preoccupato e Kendra - assai oppositiva - è seccata per essere capitata in un posto senza attrattive. Di notte, Griffin, spaventato, trova nella sua stanza una serie di pupazzi di clown, evidentemente abbandonati da precedenti proprietari. Il papà cerca di tranquillizzarlo, ma più tardi Griffin si risveglia sentendo Madison parlare davanti al televisore acceso con effetto neve. La bambina spiega a Griffin che qualcuno sta arrivando. Griffin stacca la corrente, ma il televisore resta acceso e, davanti ai genitori accorsi, Madison ribadisce che qualcuno è in arrivo. I genitori minimizzano per restare ancorati alla realtà, ma Griffin è testimone di altri fatti strani su cui cerca invano di attirare l'attenzione. A una cena con nuovi amici della zona, i coniugi Griffin apprendono che il luogo dove sorge la loro casa una volta era un cimitero. Nel frattempo, a casa, mentre infuria un temporale, Griffin è attaccato da uno dei pupazzi a forma di clown e Kendra è afferrata per una gamba da una mano proveniente dalla melma che sgorga dal pavimento al piano terra, mentre Madison, atterrita, se ne sta nella sua stanza prima di essere catturata da strane presenze. Ed è solo l'inizio.

Poltergeist 2015, ormai definirli remake, reboot o tutte le altre etichette poco serve di fronte al tentativo becero di proporre sempre le stesse idee da parte degli americani, come sempre confermando l'ennesima stupidaggine furbacchiotta dotata di una campagna di marketing e pubblicitaria senza senso.
Qualcuno ci ha visto ironia, grandi interpretazioni (Sam "mi piaci un sacco" Rockwell è così scazzato che non sembra nemmeno lui), io ci ho visto demenzialità, troppa c.g e un'idea che fa acqua da tutte le parti e porta un bambino ad essere il salvatore di una sventata tragedia familiare buttandosi in mondi paralleli tra nutrite schiere di demoni e sguazzandoci in mezzo come in uno scivolo in un parco acquatico.
In più il finale per certi aspetti mi sembra aver strizzato l'occhio a DRAG ME TO HELL.
Insomma l'ennesimo remake senza idee che non aggiunge nulla, se non fare una brutta figura, rispetto all'originale che vantava molti più elementi di suspance e tensione.

Kenan è giovane è non è da ricordare se non per l'opera prima nell'animazione MONSTER HOUSE, perlomeno decente.