Visualizzazione post con etichetta Ant man and the Wasp. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Ant man and the Wasp. Mostra tutti i post

giovedì 30 agosto 2018

Ant Man and the Wasp


Titolo: Ant Man and the Wasp
Regia: Peyton Reed
Anno: 2018
Paese: Usa
Giudizio: 2/5

In seguito agli eventi di Captain America: Civil War, Scott Lang è agli arresti domiciliari. La richiesta di aiuto del professor Hank Pym e della figlia Hope però lo obbligano a trovare uno stratagemma per eludere la polizia e tornare in azione.
Ogni volta che la faccenda si fa troppo imponente e si decidono le sorti del mondo, la Marvel ha bisogno del suo minimaxieroe più divertente per alleggerire l'atmosfera.

Che cosa ci si doveva aspettare dal sequel del riuscito ANT MAN?
Risate, nuovi antagonisti (ancora più sorprendenti del deboluccio calabrone), oppure una trama diciamo un po meno quantica?
Eh sì perchè il film diretto da Peyton Reed amante della commedia, fa molta fatica a decollare e quando ci riesce il risultato non è poi granchè.
Troppo dramma familiare, troppo humor scientifico che non fa ridere, pochi combattimenti e poi manca un vero nemico contando che la ragazzina che soffre di una sorta di "schizzofrenia molecolare" che la fa diventare una sorta di fantasma vivente.
Insomma un film fatto un po troppo alla svelta con alcune idee carine, un contenuto extra, come sempre dopo i titoli di coda, abbastanza prevedibile, attori in parte, Wasp che tra le eroine probabilmente se la gioca tra le più affascinanti, ma tutto questo non basta.
Ant Man ant the Wasp non riesce ad emergere come il precedente, forse anche coadiuvato da una certa new entry nel panorama dei supereroi troppo forti, mentre questo è ironico e sa tanto dell'anti eroe come Deadpool e compagnia varia. Davvero non si capisce cosa sia andato storto.