martedì 6 settembre 2016

Ma Ma

Titolo: Ma Mama
Regia: Julio Medem
Anno: 2015
Paese: Spagna
Giudizio: 3/5

Magda è una giovane madre di un ragazzino che gioca molto bene a calcio. Nello stesso arco di tempo perde il lavoro, il marito la lascia per una studentessa e lei scopre di avere un tumore al seno che ne richiede l'asportazione. A sostenerla nella lotta contro il male saranno il suo ginecologo e Arturo, un ex calciatore (ora ricercatore di talenti) conosciuto mentre assisteva a una partita del figlio.

Gli spagnoli di norma sanno come esagerare nei sentimenti e sulla commozione.
Ma Mere ci riesce e forze fin troppo. Ritrovando una intensa Cruz coadiuvata dalla star del cinema spagnolo, il travolgente e sempre funzionale Tosar.
E'un film di sentimenti e di pianti, di scelte e di abbracci (per fortuna non spezzati).
Crea una tale atmosfera affianco ad un dramma attuale e purtroppo irrisolto, che lascia pochi momenti di respiro finendo per trovare il sentiero della commozione e del dolore.

Medem non è un regista così fortunato. Dopo ROOM IN ROME e CHAOTIC ANA riesce finalmente a ritrovare un equilibrio per una trama che non patisce il fatto di rimanere troppo piatta o complessa e allo stesso tempo disordinata. E'proprio sul melò che il film perde di tono diventando per tutta la seconda parte, un diario che racconta la storia di come convivere e sorridere ad un male invasivo. Però allo stesso tempo è un film che sa come stravolgere lo spettatore, lasciandolo inerme e disarmato ad ammirare la forza di una donna che ha deciso di combattere per tenersi stretta la vita.