domenica 20 marzo 2011

Poultrygeist: La notte dei polli viventi

Titolo: Poultrygeist: La notte dei polli viventi
Regia: Lloyd Kauffman
Anno: 2006
Paese: Usa
Giudizio: 4/5

Arbie è un nerd che torna sul luogo del suo primo e unico incontro romantico, il cimitero indiano Ancient Tromahawk Tribe Indian Burial Ground di Tromaville. Arrivato sul luogo, scopre che il cimitero è stato abbattuto ed è stato sostituito da un fast food, l'American Chicken Bunker. Inoltre scopre che la sua fidanzata, Wendy si è trasformata da ragazza timida in una lesbica liberal che protesta contro le multinazionali statunitensi.

Poultrygeist: La notte dei polli viventi è certamente uno dei capisaldi della prolissa serie di film della Troma. Tra i più recenti e tra i più spettacolari, rappresenta la ciliegina sulla torta per una produzione che si è sempre ritagliata uno spazio trash fuori dal comune dissacrando tutto senza mai risparmiarsi e proprio quando pensi che sia tutto finito allora non può risparmiarti qualcuno che muore cagandosi addosso e imbrattando le pareti di contorno.
Kauffman è l'idolo tra coloro che si aspettano da un film tutta l'esagerazione possibile e immaginabile spettacolarizzato da effetti speciali casalinghi. Da questo punto di vista all'interno della pellicola troviamo tutti gli elementi comuni della filmografia della Troma.
La cosa fantastica inoltre è quella di citare le pellicole precedenti come capita per le atmosfere di CLASS OF NUKE 'EM HIGH, TOXIC AVENGER, TERROR FIRMER solo per citarne alcuni.
I personaggi hanno i nomi di SHINING, come sempre nella scenografia compaiono locandine di altri film Troma come TROMEO AND JULIET, la trasformazione di uno dei polli è praticamente identica a quella del vampiro di DAL TRAMONTO ALL'ALBA così come alcuni massacri che rimandano a LA NOTTE DEI MORTI VIVENTI.
Non manca la solita Tromaville e il nerd di turno che distaccandosi dal timido ragazzo tutto brufoli riesce a finire in un menage a trois con la sua ex che nel mentre diventa lesbica. Non manca il grassone di turno che presenzia a quasi tutte le pellicole.
Con mezzo milione di dollari Kauffman è riuscito a dare vita ad un genocidio di polli che non verrà dimenticato facilmente almeno dal punto di vista delle trovate e delle scelte stilistiche che non sembrano mai avere fine.
L'allegra compagnia che dovrà combattere la resurrezione del CIMITERO VIVENTE(l'analogia del fast-food che molto ha in comune con il Kentucky Fried Chicken costruito sopra un cimietro indiano la dice lunga)sono il manager afroamericano Denny, la musulmana Humus che esplode e poi resuscita immolandosi per Allah diventando una culturista, l'animalista Carl Jr., impiegati zoofili e feticisti, il messicano Paco Bell che ritroviamo in altre pellicole e un misterioso uomo sessantenne che lavora nel fast food da molti anni interpretato dallo stesso Kauffman che rappresenta una sorta di rivoluzionario eco-terrorista che metaforicamente attacca i polli come critica alle multinazionali(in questo caso del pollo ma in altri casi ad esempio era il materiale radioattivo) e compaiono inoltre Trey Parker e Matt Stone i geni che hanno creato e portano avanti SOUTH PARK.
Le critiche non risparmiano neanche gli stessi liberali che sembrano una manica di rozzi ignoranti che in base a poche e superficiali notizie basano tutta la loro filosofia di vita.
Indimenticabile e sboccato rappresenta uno dei più bei cult di tutta la filmografia trash contemporanea.