giovedì 17 marzo 2011

Experiment

Titolo: Experiment
Regia: Paul Scheuring
Anno: 2010
Paese: Usa

26 uomini vengono scelti per partecipare nei ruoli di guardie e prigionieri ad un esperimento. Gli individui vengono tenuti rinchiusi e osservati per registrare le loro mutazioni comportamentali in seguito alla prolungata prigionia.

Das Experiment era un bel film ma aveva un difetto cioè quello di non essere americano.
Quindi fatti passare un po di anni torna alla ribalta in salsa yankee con tanto di attori in primo piano come Brody e Wintaker. Il problema e che non ha nessun senso dal momento che il film tedesco di Oliver Hirschbiegel era pienamente riuscito.
Il punto che è rimasto in comune è solo il soggetto di Mario Giordano ma se il primo aveva un'originalità di base non da poco e soprattutto sviluppando un esperimento che è stato citato anche da Browning in Uomini comuni riguardo il tema del nazismo, questo parte bene ma nel finale cambia completamente lo stato delle cose e l'esito dell'esperimento dando dunque una connotazione diversa all'esperimento e all'importanza di esso.
Scheuring arriva poi da una serie americana come PRISON BREAK quindi quello che ci si può aspettare e presto detto.
"L'unico" difetto di questo film è che non andava fatto ma come sempre la necessità per business di girare remake come canzoni a manovella lascia basiti anche se in questo caso il successo commerciale non è stato quello che avevano previsto.
Speriamo solo che Zinbardo non lo veda.